GELATO ALLE MORE DI ROVO

Vi siete accorti di che giorno è oggi? Purtroppo (o per fortuna) è già il primo di agosto! Siamo già a metà estate, per qualcuno le vacanze sono già un ricordo, ci lamentiamo per il caldo che ci costringe a stare chiusi in casa in compagnia dell’aria condizionata… Ma a tutto questo c’è un semplice rimedio: la prima cosa da fare è cercare qualche amico (che stasera vi farà da cavia) invitandolo da voi per due chiacchiere, nel mentre dovete infilarvi le scarpe e andare nel bosco più vicino a casa (ok, per chi abita in città potete recarvi in una jungla che sicuramente conoscerete bene, si chiama “supermercato”), riempite un cestino di more di rovo e tornate a casa soddisfatti.

Vi basteranno 30 minuti ed una gelatiera per preparare un gelato con cui stupire i vostri ospiti.

Qui sotto vi metto due varianti possibili tra quelle che preferisco. La prima è il sorbetto, completamente vegetale e ideale a fine pasto, mentre la seconda è un vero e proprio gelato, ottimo per una dolce merenda!

SORBETTO

Ingredienti:

300 g more di rovo
80 g zucchero
200 ml acqua

Procedimento:

Per prima cosa lavate le more e asciugatele. Frullatele poi con zucchero ed acqua in modo da ottenere un composto liquido uniforme.

Raffreddate la gelatiera per 5 minuti e versate la purea di more. Accendete ed il gioco è fatto, dopo 30 minuti il vostro sorbetto sarà pronto.

GELATO

Ingredienti:

250 g more di rovo
60 g zucchero
150 ml panna fresca
200 ml latte fresco intero

Procedimento:

Per prima cosa lavate le more e asciugatele. Frullatele poi con lo zucchero, la panna e il latte in modo da ottenere un composto cremoso e uniforme.

Raffreddate la gelatiera per 5 minuti e versate la purea di more. Accendete ed il gioco è fatto, dopo 30 minuti il vostro gelato sarà pronto.

Buona serata! Fatemi sapere se i vostri amici sono rimasti soddisfatti!

 

Gelo vegano con bevanda alla quinoa

In questi tre anni universitari uno dei termini che ho sentito più spesso e al quale ancora oggi faccio fatica a dare un unico significato è quello di qualità. Una parola dalle mille sfaccettature ma così importante da essere sempre al centro dei nostri discorsi, in particolar modo nell’ambito alimentare.

Qualità, che associo sempre ad autenticità. L’autenticità di un prodotto, la sua filiera, la rintracciabilità e i marchi europei DOP e IGP.. Ma ci sono aspetti infiniti che si potrebbero trattare legati a questo argomento.

Per collegarmi alla ricetta che vi propongo oggi vi porto un esempio di autenticità e interesse verso la qualità da parte di un’azienda italiana: The Bridge.

Perchè? I loro prodotti sono al 100% biologici, testati secondo standard europei e garantiti da ICEA. Questo significa un’accurata verifica e selezione delle materie prime, fondamentale se si desidera un prodotto di qualità. In più l’azienda garantisce una rintracciabilità di filiera in modo da avere il pieno controllo delle materie prime dal campo alla tavola.

Anche la posizione geografica degli stabilimenti mi riporta al concetto di legame con il territorio di provenienza e quindi alla genuinità del prodotto. Si utilizza infatti acqua, ingrediente prezioso per il gusto di ogi bevanda vegetale, che sgorga a 450 metri sul livello del mare, all’interno del parco naturale dei Monti Lessini.

Cosa c’è ancora? La cosa più importante! Il GUSTO, autentico, vero e intenso. Bevande vegetali corpose, non acquose ed inconsistenti!

Insomma per me questa è autenticità, impegno e serietà rivolto al mondo del biologico e ai suoi clienti.

Ora perà ecco la ricetta, per oggi sarà vegana!

Ingredienti per 4 porzioni:

4 biscotti vegani

Gelo di Nocciolata:
500 ml di bevanda alla quinoa di The Bridge
4 cucchiai di nocciolata vegana
50 g di fecola
2 cucchiai di zucchero

Gelato alla banana ricetta qui

Procedimento:
Per prima cosa preparate il gelato come riportato qui.
Mentre riposa in congelatore preparate il gelo ponendo sul fuoco basso una padella capiente con la bevanda alla quinoa, la nocciolata e lo zucchero. Amalgamate bene il tutto e setacciate la fecola facendo in modo che non si formino grumi.
Piano piano il composto si addenserà e, quando vedrete che avrà una consistenza simile ad una crema spegnete il fuoco.
Dividete il tutto in 4 coppette e lasciate riposare in frigorifero per circa 2 ore.
Prima di servire montate il vostro dolce a piani, sulla base avrete il gelo ormai solido, sopra ponete il biscotto ed infine una pallina di gelato! Buon dessert!

Biscotto-gelato per grandi e piccini

31-05-2016… Dunque… Domani è già GIUGNO!
Io ancora non ci credo, forse anche per via di questo tempo, delle continue piogge e del vento incessante, ma le ore volano, i minuti passano e si avvicina il momento in cui si fanno i conti con i propri impegni futuri. L’agenda è piena, mi mancano ancora 3 esami! E poi? Boh!
Squilla il telefono.. A casa (quella dove lascio il cuore) è arrivato un super pacco Bahlsen! Lo aspettavo con l’acquolina in bocca, curiosa di sperimentare nuove ricette e sapori, ma non immaginavo quante delizie potesse contenere! Bahlsen mi ha sorpresa, piacevolmente, con prodotti nuovi e super golosi!
Oggi vi propongo quello che più mi piace per un dolce momento di coccole: Choco Cereal! Un biscotto di frumento parzialmente ricoperto di cioccolato al latte e arricchito di farina integrale, friabile e cioccolatoso!
Se siete curiosi trovate tutto qui: http://www.bahlsen.it
Ma potete seguire Bahlsen anche sui Social!

TW: https://twitter.com/bahlsen_italia

Ingredienti per una decina di dolcetti:
5 banane mature
4 cucchiai di burro di arachidi (io l’ho preparato in casa)
1 cucchiaio di miele
1 pacco di Choco Cereal Bahlsen

1 cucchiaino di cannella in polvere
Praline colorate

Procedimento:
Sbucciate le banane e tagliatele a rondelle. Ponetele in un contenitore ermetico e lasciatele 3 ore in freezer. Dopodichè frullatele con un frullatore ad immersione o un mixer unendo il burro di arachidi, la cannella ed il miele.
In questo modo avrete un composto cremoso da stendere tra due biscotti Bahlsen, passandolo poi nelle praline colorate (o gocce di cioccolato).
Rimetteteli in freezer e invitate gli amici per una merenda!

Crostata morbida e gelato ai frutti di bosco

 

Crostata morbida con marmellata di frutti di bosco
Ingredienti per una
tortiera del diametro di 26 cm:
200 g di farina
 100 g di zucchero
120 g di burro
2 uova
1 bustina di lievito vanillato
1 pizzico di sale
1 vasetto di marmellata ai frutti di bosco
Procedimento:
Setacciate
farina, lievito e zucchero. Unite il burro freddo tagliato a pezzetti e
impastate fino ad ottenere un composto di briciole. Aggiungete poi le uova e
amalgamate formando una palla liscia, omogenea e morbida.
Lasciate 10
minuti a riposare in frigorifero.
Stendete
l’impasto con le mani in una tortiera imburrata e infarinata. Bucate il fondo
con una forchetta e coprite con la marmellata. Infornate a 180° per 35 minuti.
Fate
raffreddare, spolverate con zucchero a velo e servite.
Gelato ai frutti di bosco
Ingredienti per 8
persone:
200 g di mirtilli, lamponi e more
30 g di zucchero semolato
150 ml di acqua
300 ml di panna
fresca
190 g di latte
condensato
Procedimento:
Fate cuocere lo
zucchero con i frutti di bosco e l’acqua a fuoco basso, mescolando di tanto
in tanto fino ad ottenere uno sciroppo denso. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente.
In un recipiente montate bene la panna.
Unite il latte condensato con il composto di frutta ed incorporatevi la
panna montata con movimenti lenti.
Versate il tutto in uno stampo per plumcake e coprite con la pellicola trasparente.
Lasciate solidificare in freezer per almeno 6 ore, togliete e servite subito.

Gelato con banana e Porto (senza gelatiera)

Da-da-da-dannn! 

Lamponi e mirtilli colti con le mie manine, gelato anti dieta preparato e poi smaltito con una lezione di Zumba e Free up!
Direi che questo è il periodo perfetto per parlare dei frutti di bosco.
La scorsa settimana ho raccolto more di gelso  e ciliegine selvatiche nel bosco, mentre stamattina moooolto presto ci siamo recati in una piccola piantagione di mirtilli e lamponi vicino a casa. 

È proprio una soddisfazione poterli cogliere con le proprie mani, capire quali sono pronti per essere mangiati da essere così maturi e staccarsi con un suono netto. 
Lamponi e mirtilli devono essere raccolti a piena maturazione, quando presentano un colore intenso, brillante e pieno, accompagnato da una consistenza soda.
Inutile dire quanto questi siano ricchi di vitamine e sali minerali, quanto siano dissetanti e ricchi di fibre.
Ma ora basta parlare, prepariamo il gelato! 
P.S.: Finalmente posso dire che è stato super apprezzato anche dalla mamma IPERCRITICA! (si proprio tu, lo so che stai leggendo..)

 

Ingredienti per 8
persone:
Una banana matura

30 g di zucchero
semolato
70 ml di acqua
300 ml di panna
fresca
190 g di latte
condensato
2 cucchiai di Porto
Lamponi e mirtilli per guarnire

Procedimento:
Fate cuocere lo
zucchero con la banana a tocchetti e l’acqua a fuoco basso, mescolando di tanto
in tanto, per circa 10 minuti fino ad ottenere uno sciroppo denso che contenga
ancora dei pezzi di banana. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente. 
In un recipiente
montate bene la panna.
Unite il latte
condensato con metà del composto di banana e il Porto ed infine incorporate la
panna montata con movimenti lenti. Versate il tutto in uno stampo per plumcake
e coprite con la pellicola trasparente.
Lasciate
solidificare in freezer per almeno 6 ore, dopodichè non servirà toglierlo molto tempo prima di servirlo, basteranno 5 minuti.

Da consumarsi.. con
moderazione!